Measure of Architectures on Paper: Graphic and Analytic Practices of a Student of Architecture around 1787

Authors

  • Martino Pavignano Dipartimento di Architettura e Design, Politecnico di Torino

DOI:

https://doi.org/10.26375/disegno.7.2020.21

Keywords:

Giovanni Battista Cipriani, architectural education, graphic source, critical interpretation, graphic analysis

Abstract

The essay critically investigates some drawings elaborated by Giovanni Battista Cipriani during his architectural studies with Giuseppe Palazzi, in the 1780s in Rome. Relationships between these drawings and their known graphic sources are studied and can be traced back to some plates of the first Libro primo Scielta di varii tempietti antichi di Giovanni Battista Montano (Rome 1624) in the edition of 1684. These drawings have a double meaning for the history of Representation, as they are the results of an eidetic practice that acts an interpretative process of a given graphic source – which has become a building on paper to be surveyed and synthetically redrawn – or as the final result of a process of partial reconfiguration with heuristic values, at least as regards the use of drawing as a tool for representing architect’s ideas and projects.
From this point of view, Cipriani’s works become interpreting tools for the practice of surveying drawing and graphic sources, as well as symbols of the value of drawing intended as an expression of the memory of its author, as it happened when re-annotated on the Libraccio o miscellanea di memorie spettanti alle belle arti (1801 e seg.), the model of the ‘opera omnia’ representing Cipriani’s concept of eidetic knowledge.

References

Cipriani, G.B. (1786-1791). Taccuino Lanciani 33. Manoscritto con disegni. Roma: BiASA, Mss. Lanc. 33.

Cipriani, G.B. (1801 e seg.). Libraccio, o miscellanea di memorie spettanti alle belle arti di Giò. Batt.a Cipriani Sanese, Manoscritto con disegni. Roma: BNCRm, VE 1207.

Dallaj A. (2017). L’architettura ‘antica’ di Montano nei metodi degli editori Giovanni Battista Soria e Bartolomeo de Rossi e

qualche nota per Jérôme David. In Horti Hesperidum. Studi di storia del collezionismo e della storiografia artistica, Vol. VII, No. 2, pp. 73-147.

Debenedetti, E. (2006). Giovanni Battista Cipriani. In Studi sul Settecento romano, No. 22, pp. 235, 236.

Debenedetti, E. (2015). I taccuini di Giovan Battista Cipriani. In Studi sul Settecento romano, No. 31, pp. 207-236.

Debenedetti, E. (2017). L’incompiuto terzo volume degli Edificj antichi e moderni di Roma di Giovan Battista Cipriani. In Studi sul Settecento romano, No. 33, pp. 169-192.

De Fusco, R. (2001). Trattato di architettura. Roma-Bari: Laterza.

De Rubertis, R. (2018). Verso quale rappresentazione? In Diségno, No. 2, pp. 23-32. <https://doi.org/10.26375/disegno.2.2018.5> (accessed 2018, March 15).

De Simone, M. (1990). Disegno rilievo progetto. Il disegno delle idee, il progetto delle cose. Roma: La Nuova Italia Scientifica.

Docci, M., Maestri, D. (2009). Manuale di rilevamento architettonico e urbano. Roma-Bari: Laterza.

Gambutti, A. (2014). Letteratura tecnica e formazione degli architetti ai tempi di Antonio Mollari. In Il Capitale culturale Studies on the Value of Cultural Heritage, Supplemento 01, pp. 35-58.

Gay, F. (2020). “a ragion veduta”: immaginazione progettuale, rappresentazione e morfologia degli artefatti. Alghero: Pvblica.

Guarini, G. (1737). Architettura civile, del padre D. Guarino Guarini, cherico regolare: Opera postuma dedicata a sua sacra reale maestà. Torino: Gianfrancesco Mairesse.

Ippoliti, E. (2000). Rilevare, comprendere, misurare, rappresentare. Roma: Edizioni Kappa.

Montano, G.B. (1624). Scielta d[i] varii tempietti antichi con le piante et alzatte, e disegnati in prospettiva d[al] M. Gio[vanni]. Bat[tis]ta Montano Milanese. Date alla luce per Gio. Bat[tis]ta Soria Rom[an]o. Roma: Giovanni Battista Soria. <https://arachne.dainst.org/entity/16062> (accessed 2020, November 1).

Montano, G.B. (1684a). Raccolta de Tempii, e sepolcri disegnati dall’antico da Gio: Battista Montano Milanese. Libro secondo. Scielta d[i] varii tempietti antichi con le piante alzatte, desegnati in prospettiva d[al] M. Gio[vanni] Batt[ist]a Milanese. Date alla luce per Gio[vanni] Bat[tis] ta Soria Rom[an]o. Roma: De Rossi. <https://arachne.dainst.org/enti-ty/16062> (acccessed 2020, November 1).

Montano, G.B. (1684b). Raccolta de Tempii, e sepolcri disegnati dall’antico da Gio[vanni] Battista Montano Milanese. Libro terzo. Roma: De Rossi.

Navone, G., Cipriani, G.B. (1794). Nuovo metodo per apprendere insieme le teorie, e le pratiche della scelta architettura civile sopra una nuova raccolta de’ più cospicui esemplari di Roma fedelmente misurati, e con diligenza incisi per opera degli architetti Giandomenico Navone, e Gio. Bat. Cipriani colle descrizioni e annotazioni dell’Ab. Niccola Mari. Roma: Perego Salvioni.

Olshki, C. (1940). Giovan Battista Cipriani. In Quaderni di Studi Romani, No. 11, pp. 7-20.

Pasquali, S. (2002). Fortuna di G. B. Montano del tardo Settecento: un taccuino di disegni di Giovan Battista Cipriani. In Il disegno di architettura, No. 25-26, pp. 18-23.

Pavignano, M. (2019). Rappresentare l’architettura. Il viaggio ideale di Giovanni Battista Cipriani tra disegni, libri e stampe. Tesi di dottorato di ricerca in Beni architettonici e paesaggistici, tutor prof. A. Marotta, cotutor prof. S. Pace. Politecnico di Torino.

Pavignano, M. (2020). Degli edificj antichi e moderni di Roma. Vedute in contorno, 1817. Notes on an Graphic-Architectural Experimentation by Giovanni Battista Cipriani. In L. Agustín-Hernández, A. Vallespín Muniesa, A. Fernández-Morales (eds.). Graphical Heritage. Volume 2 – Representation, Analysis, Concept and Creation, pp. 620-632. Cham: Springer Nature Switzerland. <https://doi.org/10.1007/978-3-030-47983-1_55> (acccessed 2020, October 29).

Purini, F. (2010). Un quadrato ideale. In Disegnare Idee Immagini, No. 40, pp. 12-25.

Scolari, M. (2005). Il disegno obliquo. Una storia dell’antiprospettiva. Venezia: Marsilio.

Spallone, R. (2004). Il disegno di architettura. Perlustrazione critica e lettura interpretativa dai trattati agli scritti contemporanei. Torino: Celid.

Zich, U. (2009). Quattro Libri dell’Architettura di Andrea Palladio: una proposta di analisi geometrica delle illustrazioni. In: L. Bertolini (a cura di) Saggi di letteratura architettonica da Vitruvio a Winckelmann II, pp. 231-240. Firenze: Leo S. Olshki.

Published

2020-12-30

How to Cite

[1]
M. Pavignano, “Measure of Architectures on Paper: Graphic and Analytic Practices of a Student of Architecture around 1787”, diségno, no. 7, pp. 213-228, Dec. 2020.

Issue

Section

For communicating the complexity of images